Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Il comune senso del…. sudore

Si dice che chi ha imparato a leggere non lo dimentica più e, inconsciamente, lo faccia ogni qualvolta gli si presenta davanti una scritta. Il cervello la riconosce e magicamente la trasforma in un armonioso susseguirsi di parole. Questo succede spesso quando si è in auto, a piedi, quando i nostri occhi si posano su una rivista, su un manifesto. Tutto diventa magicamente comprensibile e anche quando non vorremmo leggere, leggiamo.

La magia finisce però davanti alle tipiche scritte sui muri: “scemo chi legge”…. vedi ci sei cascato anche tu 🙂 !, dimostrazione questa che non si può fare a meno di leggere, non c’è niente da fare, il nostro cervello traspone le lettere in significati.

Fino a qui possiamo dire che non c’è niente di sconvolgente, al limite ci si fa una bella risata, oppure, davanti a scritte più impegnate, ci si chiede chi mai abbia affidato le sue pene d’amore a un tacito muro.

Diverso è quando ti ritrovi in un centro commerciale e tua figlia ti ferma dicendo: “mamma devo fare la pipì” e tua figlia ha 5 anni ed ha appena imparato a LEGGERE!!!!!!

Inghiotti un po’ di saliva, anche con un certo rumore, ti asciughi velocemente la fronte e, dopo aver appurato che il WC per i bambini è intasato all’inverosimile decidi, considerata l’urgenza, di rinchiudere te e lei nella TOILETTE per le donne. E qui, mentre tu simuli di non vedere le scritte incise sulla porta, tua figlia, sul più bello, inizia a sillabare un: ” LE- SBI- CA VU-O-LE- SCO-PA-RE. CHI-A-MA-MI- AL NU-ME-RO…” Nel giro di tre secondi, tu hai cambiato colorito 400 volte e preghi in tutte le lingue che non vada a leggere la scritta più in alto, quella del tizio super dotato con tanto di descrizione di centimetri e consistenza o quello della tizia disposta a fare cose turche ( sarebbe impossibile, in tal caso, spiegare certe dinamiche).

“Mamma cos’è una lesbica?” “e perchè deve scopare? questo bagno lo pulisce lei?” La tua fronte si imperla di sudore, come se quello non fosse un semplice bagno. Cerchi di fare veloce, super veloce. Ma perchè mia figlia ha imparato a leggere d’inverno, quando ricomporre i vari strati con cui è vestita è come simulare la vestizione di Maria Antonietta? La maglietta si arrotola, i pantaloni non vanno su… “mamma???”… “Ehm certo, cara, certo, non vedi quanto è sporco questo bagno per terra?…”. ” eh si hai proprio ragione mamma… la chiamiamo anche noi una lesbica così ti aiuta a pulire casa?”

………………………………………………………………………………………………………..

” No no grazie cara, la tua mammina non ne ha bisogno….. uh guarda che bel cuoricino che c’è qui, Stefy ed Giò si amano!”

………………….Distraendola apri velocemente la porta e sei

SALVA!!!!

Chi ha mai detto che la lettura non faccia bene alla salute? Quella con la sauna compresa è ancora più efficace!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Il comune senso del…. sudore

  1. daru84 in ha detto:

    Strepitoso! Non avevo mai considerato tali implicazioni delle prime letture!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: