Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

E il resto non conta…

E ti osservo, ti vedo lì, distante, chiuso, indifferente. Non ci si può sempre perdere ad immaginare cose che sarebbero potute accadere e invece non sono accadute. Sognavi  una lunga corda che porta sulle nuvole, come una magica pianta di fagiolo, sulla quale ti potevi arrampicare. Pensavi di arrivare in cima, di lasciarvi la tua disperazione, la tristezza, che avevi racchiuso ostinatamente dentro uno zaino traboccante, e di alleggerirti le spalle, tirando un bel sospiro prima di scendere risollevato.

E invece no!

Sei lì cupo, angosciato, mentre ti ostini ancora a pensare a lei, unica persona importante, che non ricambia, che non prova gli stessi tuoi sentimenti. Ti ostini a tenderle una mano, quella mano che deciderà di non afferrare mai, a donarle un sorriso, un saluto che rimarrà ignorato. E la tua tristezza aumenta e la tua corda nel cielo si sfalda, si fa sempre più sottile, diventa come quel delicato e profumato capello che vorresti ritrovare appiccicato vicino al taschino della giacca e che, tenendo tra le mani, ti riporterebbe a lei.

E ti senti sbagliato. La notte ripensi al suo nome, ai tuoi dialoghi, alle tue battute scherzose e ti maledici, pensando di aver sbagliato tutto, la tempistica, le maniere, le frasi, le risate, i verbi. Reciti mille volte a bassa voce i vostri discorsi, tutte le parole perfettamente ordinate, impresse nella memoria, con le sfumature, i ritmi, le pause, gli accenti, con i capoversi, come una di quelle poesie, stampata sul sussidiario delle elementari, che, mentre la ripetevi, la mamma ti diceva di respirare a ogni virgola…. Appunto….

respira….

respira…

ancora….

inspira….

fai gonfiare il tuo petto

trattieni il fiato….

chiudi gli occhi….

adesso…

espira…

Ricorda…non c’è nessuna pianta di fagiolo, nessun luogo in cui posare i tuoi pensieri affaticati e i tuoi sentimenti delusi.

Ricorda… Per quanto un nome  possa essere evocativo di ricordi lontani, di sorrisi presi e dati, di ingenuità, di amori quasi sbocciati, di illusioni, rimane sempre un nome, un semplicissimo nome, che diventa persona solo se questa vuole far parte della tua vita, nella sua pienezza, assumendo il ruolo dell’amore o dell’amicizia, condividendo i tuoi stessi sentimenti, senza paure, senza vergogne, senza giudizi.

Ricorda…. una persona che ama non può essere sbagliata. Le cose vere, sincere, non hanno tempi, ritmi giusti. Pulsano e vengono fuori dalla bocca al solo ritmo del cuore e il registratore di questa attività cardio-sonora è solo l’espressione felice, sorpresa di chi riceve il tumulto del tuo dolce pensiero, della tua spontaneità. Solo chi capisce questo sarà in grado di apprezzarti e ti riterrà unico.

E il resto non conta.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

5 pensieri su “E il resto non conta…

  1. E in un attimo, quando avevi immaginato che con quella persona tutto sarebbe stato nuovo e diverso, felice e importante, Ti ritrovi poi a fare i conti con qualcosa che interrompe quegli attimi di eterno che hai vissuto. Ti trovi impotente, e senza forze capaci di riprendere quel sottile filo che ancora ti stringe a lei, che sai che non potrà spezzarsi, ma sai pure che è tanto sottile che ogni volta in cui provi a fuggire del tutto, ti ferisce e tagliuzza la pelle senza riuscire del tutto a trattenerti!

    Mi piace

  2. lasciarsi cullare sulle onde delle parole mai dette

    Mi piace

  3. Non è facile commentare le tue parole, si rischia di rompere un equilibrio che si regge su un alito di vento o si parla di un pensiero che sta per sbocciare.
    Meglio, starsene lì, sospesi tra le tue parole, i tuoi pensieri, i tuoi desideri e dedicargli per quanto sia possibile attimi di vita, istantanee di un percorso che lasciano dentro di te tracce a volte indelebili altre volte non riconoscibili, tra le une e le altre…mi è dolce naufragare.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: