Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

L’illogica logica degli abbandoni…

E’ una bella giornata di sole, mi preparo. Mi guardi per un po’, mentre mangi, egoisticamente pretendi la tua dose quotidiana di carezze, poi, quando ritieni che bastino, giri le spalle e te ne vai ispezionando le stanze, a una a una. Io spalanco le finestre al chiarore mattutino, l’aria è fresca, ma piacevole, i fiori del giardino si sforzano di fare arrivare il loro profumo fin dentro casa. Tu decidi di andare giù in cortile, così improvvisamente. Ti chiamo, ti giri, non vuoi sentir ragioni, mi parli da estraneo, con una lingua sconosciuta, un suono lungo e tremolante, che accompagna come una nenia, il tuo voltarsi dall’altra parte, dandomi il benservito.

Mesi e mesi di alimenti concessi e pulizie.  E tu che fai? Te ne vai, mi abbandoni…?

Tu, fidato amico, che ti appoggiavi alle mie gambe fino alla sera prima, mi abbandoni così senza indugi, senza ringraziamenti, senza litigi, con un candore, con un semplice  “arrivederci è stato bello, ma io vado!” . E  mi giri le spalle come se niente fosse, con la tua andatura dondolante, come se tu e io non avessimo mai condiviso la stessa casa, la stessa coperta…

Ingrato!!!

Mi scende qualche lacrima… in fondo, dico, è giusto così, ti sei ripreso la tua libertà. Adesso correrai finché, stanco, non crollerai su qualche prato fiorito e dormirai, il tuo nuovo tetto sarà il cielo stellato e la tua casa, la strada. Rassegnata continuo a fare il mio lavoro, assorta nei pensieri di me e te sul divano a coccolarci, di me che mi arrabbiavo, perché ti distendevi senza accortezze su quel copriletto delicato e lasciavi in disordine i tuoi giochi, che decoravano la casa come le briciole di Hansel e Gretel, e di quando tu, famelico, mi mordevi la pelle.

Non ti sei neanche preoccupato di portare via i tuoi effetti personali, che lì immobili adesso fanno tutto un altro effetto.

Non ti volti nemmeno per l’ultimo saluto, non fai finta che ti dispiaccia lasciarmi?

Rimango inebetita sul ciglio della mia autostrada a due corsie e vedo la tua schiena  in corsa che si allontana.

Forse tornerai da me, a riprendermi, quando penserai ai miei occhioni dolci e avrai nostalgia del mio odore o forse quando su qualche cartellone di una pubblicità progresso non leggerai: ” non l’abbandonare, lei non lo farebbe mai!”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

8 pensieri su “L’illogica logica degli abbandoni…

  1. gli uomini tornano sempre come cagnolini, quando ci confrontano con altre………un bacio

    Mi piace

  2. agirlwiththecat in ha detto:

    Quella volta il mio gatto non torno’…si era sistemato in un altro quartiere,più affollato di gatti…lo scoprri un paio di mesi dopo quando ormai lo davo per morto…lo chiamai e non mi rispose,strane creature i gatti,ma fui felice lo stesso…

    Mi piace

    • Questo post è nato dall’inaspettata uscita di casa del mio gatto e l’evento mi ha spiazzato e dispiaciuto. Non ti aspetti mai che ci sia questo volta faccia, dopo tutta la dedizione che hai nei suoi confronti.
      Dunque ho avuto modo di vedere l’abbandono sotto una luce diversa. Non è di solito l’uomo a disfarsi dei propri animali? Qualche volta succede il contrario… e solo quando accade capiamo cosa vuol dire fidarsi e poi essere, in un certo qual modo, abbandonati.
      La cosa, fortunatamente si è risolta subito…
      Grazie per essere passata. Ciao 🙂

      Mi piace

  3. Sono certa che tornerà; tu intanto però non darti per vinta! Cercalo con tutte le tue forze! Anche la mia Ratashà era fuggita, si era persa, ma poi l’abbiamo ritrovata, ed è stato uno dei giorni più belli della mia vita. 🙂

    Mi piace

  4. tornerà

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: