Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Soldato

Agli estremi confini del mondo

dove il mondo non è mondo

è un altro mondo

fuori dal mondo

disumano

inospitale

ostile

combatti guerre estranee

per missioni umanitarie e di pace.

Intriso di sangue

di guerre intelligenti

di armi sperimentali

in questa terra rovente

è rimasto inerme quel corpo

tra immobili corpi nemici.

Nemici di chi? Nemici di cosa? Nemici per cosa?

Ideologia  odio controllo potere orgoglio interessi economici supremazia militare

a r m i n o n c o n v e n z i o n a l i

armidistruzionedimassa

giustificazioni di crimini

di orrori

di guerra

la Guerra!

Soldato, in questo feretro vuoto

non v’è corpo di uomo

non v’è straccio di eroe

non v’è giustizia

né pace

non v’è umanità

non v’è il dio per cui combatti.

Solo pianti di vedove

e grida di infanti.

Nella tregua apparente

di illusorie speranze accordi riconciliazioni patti

d i r i t t i d e l  l ‘ u o m o

difesadeideboli

alza il suo trofeo il sol vincitore festante

la morte,

la Morte!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Soldato

  1. intesomale in ha detto:

    Troppi effetti… staccando le parole non sarebbe meno bello.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: