Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Tutto di me

Vieni a riprenderti i tuoi occhi, ti prego

li hai lasciati dentro i miei

a scrutare gli umori di queste giornate afose.

Riprenditi i sorrisi

rimasti dentro la mia anima

che se ne ciba ingorda e bulimica

mentre rigurgita speranze.

Riprenditi gli anni trascorsi

le strade percorse seguendo i tuoi passi

le parole che ti avrei voluto dire

i sogni irrealizzati.

Sono un involucro, vuoto

il simulacro del nostro amore mai nato

puoi venire a riprenderti tutto te stesso

perchè hai già preso tutto di me.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Tutto di me

  1. Una vena nostalgica più che malinconica pervade le parole che hai scritto. Vuoi cancellare quello che l’altro ti ha donato e lasciato in ereidtà, allontandosi da te.
    Non male, anche se il ritmo è un po’ blando

    Mi piace

    • Si avverte quella sensazione di nostalgia che caratterizzano le immagini ustae.
      sembra tutto ovattato. Forse è quello che volevi ottenere. Diciamo che anca quel quid che rende brillante la sequenza di restituzione degli oggetti di lui dentro di te.
      Suggerimenti? Difficili darne, perché la poesia è un qualcosa che o si sente o diventano parole senz’anima.
      in altre parole le immagini, i pensieri devono sgorgare, secondo me, in maniera spontanea.
      Comunque sono eccellenti quelle che ho letto.

      Mi piace

      • beh grazie… quali hai letto? Cmq scrivo solo perchè ho la necessità di farlo e non per puro esercizio di stile. Quello che scrivo è tutto sentito, poi il risultato può anche non piacere. In effetti la poesia è molto personale.

        Mi piace

        • La poesia è molto personale in verità. Non ho detto che quello che hai scritto non sia sentito. E’ come se tu avessi avuto pudore nell’esternare con maggior chiarezza quello che sentivi, come se tu avessi avuto il freno a mano tirato. Capita anche a me per una sorta di pudore dare in pasto ad altri le mie emozioni.
          Ho dato una scorsa veloce andando a ritroso senza lasciare commenti. O si leggono con attenzione oppure è meglio tacere.

          Mi piace

          • Condivido tutto ciò che dici. Ho messo un freno e tutte le mie poesie fanno allusioni a cose che nn posso dire pubblicamente e che vorrei dire a una sola persona. Ma se mai queste parole giungeranno ai suoi occhi, dovrebbe capirle. Ecco perchè sono ermetiche. E’ anche vero che alcune più generiche possono essere comprese meglio o in alcune ci si può anche ritrovare, condividendo sentimenti e ansie comuni a persone innamorate. Prova a leggere “soldato”, “l’uomo nuovo” che non sono rivolti all’Amore e anche ” L’opera umana” che parla di un amore diverso… 🙂

            Mi piace

            • Le ho lette ma ero di corsa. Le poesia vanno centellinate come il buon vino per gustarne i particolari, i dettagli. Mi riprometto di farlo quanto prima.
              Ti capisco, specialmente se i riferimenti sono troppo espliciti.

              Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: