Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Un sogno che morde.

Niente, lo devo proprio scrivere così forse una volta per tutte riesco ad esorcizzarlo, o almeno spero. E’ da un po’ di tempo che la mia mente si ostina a farmi fare lo stesso sogno o magari non proprio lo stesso, ma con lo stesso assurdo finale, come se si fosse incantato il disco, o ancora peggio come se il film che sto guardando si riavvolge e ricomincia da capo con qualche variante ma con la medesima conclusione.

Ok non mi dilungo il sogno è questo:

Sono sulla mia auto e percorro una strada, mah più che strada sembra un vicolo alla fine del quale c’è un incrocio. Non sono quasi mai sola. Fuori è buio. Decido di svoltare a sinistra e per poco non investo una figura umana, sembra una donna, che cammina a piedi ed è vestita tutta di nero. I miei fari non funzionano. Una volta schivata la donna e immessa sull’altra strada, mi accorgo che c’è un interruzione a causa di lavori in corso, ci sono birilli bianchi e arancioni dappertutto e sono obbligata a fare retromarcia non avendo lo spazio necessario per altre manovre. Ritornando indietro supero l’incrocio di prima e, proseguendo,  mi parcheggio sulla destra dove, attraverso lo specchietto retrovisore, vedo due persone con un rottweiler e un labrador che chiacchierano tra loro sul ciglio della strada. Spengo il motore e la persona accanto a me scende senza aspettarmi. Io apro la portiera e in quell’esatto momento i due cani si avventano su di me, ma la meglio ce l’ha il rottweiler che riesce a mordermi il braccio. Nonostante il dolore cerco di stare calma e di non agitarmi, perchè so che se mi muovo i suoi denti affondano di più nella mia carne e sento che ancora non sta stringendo forte. Il proprietario dei cani ancora sta parlando, tenendo ben stretto il guinzaglio, ma praticamente non si è accorto della tragedia in atto. Io cerco di richiamare l’attenzione di qualcuno e con la mano destra schiaccio il clacson, che risulta scarico e non suona. Mille pensieri mi si affacciano, il dolore aumenta così come la rabbia del cane, cerco di chiamare piano aiuto, gridare troppo forte lo farebbe arrabbiare di più, ma niente nessuno si accorge di me, tutti continuano quello che stavano facendo e io a questo punto mi sveglio di soprassalto col cuore in gola… 

Bene si accettano numeri della smorfia per giocare al lotto… se vincessi almeno avrei una piccola consolazione al sogno ricorrente… 🙂

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Un sogno che morde.

  1. ..che io sappia cane vuol dire fedeltà.. il fatto che morda non so se cambi il significato…. 😉

    Mi piace

  2. un sogno significativo e se ricorrente ancor di più. riflettici ancora più a fondo possibile, passerà. un sorriso

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: