Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Giochi di prestigio

A voi offro le mie labbra di uno sbavato color ciliegia

e il pallore di un viso dai languidi occhi ingranditi.

Lampioni abbaglianti al centro della scena

colorano capriole di birilli in aria

che raccolgono pulviscolo sporco di questa arena.

Reclamo polvere di palcoscenici illustri

e onorari che gonfiano il borsello,

mentre voi stupidi ridete di me

e dei miei trucchi maldestri col cappello.

Tra una finta caduta

e un fiore gocciolante dall’occhiello

al suon di tamburi e scale stridule di trombe

a voi signori sbellicati

dedico ancora un’ ultima prodezza:

piegata la schiena in un inchino

distendo il dito giusto con tanta schiettezza.

Il medio,

per fare chiarezza!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Giochi di prestigio

  1. E’ chiaro che parlavi del pagliaccio, quel personaggio triste che fa ridere.
    Si snoda lenta ma sicura mentre le immagini danzano davanti ai nostri occhi.
    Tutto durante lo spettacolo che osserviamo distratti da altri pensieri.
    Complimenti.

    Mi piace

  2. masticone in ha detto:

    chissa che sapore hanno le tue labbra…

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: