Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Possesso

Ti tengo

in ostaggio dentro la mia mente

incastrato sotto pelle

inchiodato ai miei ricordi

Ti tengo

nei sensi unici delle mie vene

nei labirinti delle notti insonni

nel buio pesto dei miei pensieri.

Sei ovunque senza esserci

che dimentico chi sono

che confondo le parole

che trascino questo corpo

a finire il giorno senza scopo.

Tu

vittima o carnefice?

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

9 pensieri su “Possesso

  1. Siamo tutti vittime e carnefici, facciamo ad altri quello che non vorremmo fosse fatto a noi. Bellissimi versi complimenti.
    Ciao e buone feste.

    Mi piace

  2. Chi non c’è più nonostante sia virtualmente prigioniero dei nostri sensi è più carnefice che vittima.
    Versi profondi e intensi che scorrono liquidi verso la domanda finale.

    Mi piace

  3. Ciò che posseggo mi possiede. Vittima e carnefice sono le facce della stessa medaglia che tutti possediamo. Parole in cattività.

    Mi piace

  4. bei versi e bella domanda finale!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: