Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Solo il tempo di una fermata

Caffè Letterario

images (12)Chiara si accomodò sul sedile accanto al finestrino. Lo scompartimento era quasi vuoto. La luce del mattino faceva capolino tra le poche tendine che riuscivano a rimanere chiuse, mentre sprigionava tutto il suo bagliore attraverso i  vetri sporchi, a cui le tende erano state strappate vie. A Chiara piaceva il taglio che prendevano i raggi a quell’ora e i giochi di luce che formavano sulla tappezzeria marrone. Seguì per un po’ il segno luminoso con il dito, poi voltò la testa dal lato del finestrino e si perse a rincorrere con gli occhi le case, gli alberi, i campi, qualche cane col muso appoggiato al cancello, le sbarre dei passaggi a livello con le biciclette in attesa, la biancheria stesa a prendere l’ossigeno del nuovo giorno, i suoi occhi riflessi. Nel momento di massima concentrazione, un tonfo sordo,  che annunciò l’ingresso in una galleria, la fece sobbalzare. Sullo sfondo scuro…

View original post 793 altre parole

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Solo il tempo di una fermata

  1. Passo a leggerti su Caffè

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: