Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

I luoghi della memoria: un restauro per il Sacrario di Redipuglia

I luoghi della memoria: un restauro per il Sacrario di Redipuglia

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

14 pensieri su “I luoghi della memoria: un restauro per il Sacrario di Redipuglia

  1. Non voglio dire la mia cattiveria ma mi sembra di ricordare che è apparsa la dicitura che era in attesa di moderazione. Quindi non è improbabile che qualcuno l’abbia cancellato per la frase finale dove ipotizzavo che per la mnutenzione straordinaria corrono più denari e i tempi sono infiniti con lievitazione del costo finale.
    Comunque riporto quello che ho riscritto poc’anzi
    Mi aspettavo una nuova puntata sui giardini all’italiana e invece ..

    Un bel post che mette chiaramente in evidenza come in Italia si trascurino i simboli e non solo quelli.

    Concordo sulla tua considerazione finale sul fatto che anziché usare la normale manutenzione si debba sempre ricorrere a quella straordinaria.

    A voler malignare, ma a volte si centra il bersaglio, si può dire che …

    Mi piace

    • mah, in realtà, avendo già commentato, la moderazione non avrebbe dovuto comparire. Poi al di là di questo, non credo che ci siano moderatori, almeno noi non moderiamo, siete e siamo tutti liberi di dire la nostra, sempre nel rispetto del prossimo chiaramente. Il post su Redipuglia è stato un flash, nel senso che è stato un pensiero che mi ha illuminato la mente all’ora di pranzo e mi son detta “perchè no?”, un post veloce e senza le mie solite puntate :D. Credo che noi italiani abbiamo una gestione del bene pubblico molto approssimativa e lo dimostriamo ogni volta che un tassello della nostra storia cade a pezzi. Eppure abbiamo una cultura architettonica e ingegneristica da fare invidia al mondo… dire peccato è superfluo. dopo il che con i puntini cosa volevi dire?

      Mi piace

      • Dopo i puntini… una cattiva verità. La manutenziuone ordinaria è considerata una spesa e quindi va tagliata e poi non rende molto a nessuno. Quella straordinaria è costosa e si può lucrare abbondantemente, trasformandola in un cantiere infinito.
        Considerazioni amare che riempiono le notizie quotidiane.
        Comunque sono d’accordo con te su quello che hai scritto.

        Mi piace

  2. Passo a leggere

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: