Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Cielo plumbeo

Vorrei sapere se stai bene

se hai mangiato e cosa

se per caso hai pensieri che ti tormentano

o troppe cose da fare da non avere il tempo per pensare.

Vorrei sapere di che colore oggi è il tuo cielo

e il tuo umore

e se ti sei alzato presto anche questa mattina

e hai sorriso.

Qui il cielo è plumbeo

una coperta grigia umida

che dà l’impressione di voler cadere da un momento all’altro.

Ho sorriso solo con le labbra

ho mangiato leggero

ho troppi pensieri e tante cose da fare.

E sempre poco tempo

e un mal di gola che mi impedisce di deglutire

per le troppe volte che ho chiamato il tuo nome in silenzio…

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

7 pensieri su “Cielo plumbeo

  1. Dolente ma non malinconica come un cielo plumbeo potrebbe suggerire.
    Ci sono momenti che ci raccogliamo in dolorosa attesa e pensiamo, pensiamo e guardiamo fuori. Il cielo plumbeo non aiuta.

    Mi piace

  2. Mi ricordi Pavese, non so perché. Complimenti!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: