Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Futuribile

Ho immaginato il peso dei tuoi occhi

la leggera trama della tua pelle

l’evanescente consistenza della tua carne

tutto su di me.

Ho raccolto il tempo e il contro tempo

le intenzioni a mezz’aria

precipitate e sprofondate

dove non possono essere trovate.

Ho nascosto ben bene tutto

ciò che sento

non un sussulto

non una piega

nessun occhio liquido per l’emozione.

Ma se leggi i miei spazi bianchi

puoi essere certo che sei

in ogni sussulto

in ogni piega

in ogni mio occhio liquefatto

in ogni attesa futuribile

nonostante continuo ad avere paura

delle tue dissolvenze

che mi sento dissolta anch’io.

Evanescente.

Tu… sei sostanza di mancanza.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Futuribile

  1. Un sogno, un auspicio ma la mancanza pesa e tutto resta sogno.

    Liked by 1 persona

  2. a volte il peso della mancanza è talmente consistente che pare una seconda pelle

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: