Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Quando ci vuole molto tempo è solo per rendere ragionevole il cuore.

I no
i “non ti voglio” vanno urlati
gesticolati
graffiati
senza lasciare dubbi aggrappi
spiragli.
E vanno ribaditi
con coraggio
platealmente
senza indifferenti silenzi
senza femminee delicatezze
senza rimandi
senza un dopo.
Non si lasciano aperte le porte ai no
nessuna possibilità
non spazio futuro.
I no non devono avere oscillazioni
tentennamenti paure.
E devono essere ghigliottine definitive
nessuna illusoria carezza
non un mi dispiace
nessun ripensamento
non si può farsi piacere
ciò che non piace.
Va invece sussurrato
tutto il resto
soprattutto l’atroce “ho capito”
appena percepibile
un fiato dolce
una disperazione sottile
prima della resa.

E io adesso
te lo bisbiglio
dolorosamente
pudicamente e in silenzio:
ho capito … ho capito.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

9 pensieri su “Quando ci vuole molto tempo è solo per rendere ragionevole il cuore.

  1. forse devo ripensare al “no” con più intensità…. ricordarmelo meglio… anche se sn dell’idea che la cura migliore è nn vedere più il soggetto che ha proferito quel “no”..

    Liked by 1 persona

    • Alcune volte i “no” sono intuibili senza bisogno di parole ma se qualcuno te lo ha detto chiaramente bisognerebbe avere la forza di farsene una ragione. Non facile se qualcosa dentro ci parla ancora col suo nome.

      Mi piace

      • il no a volte è uno scuotimento della testa.. che segue nn una dichiarazione ma un fraintendimento.. è cmq una rispota ad una domanda tacita… alimentata da atteggiamenti…
        dopo il no il tormento deriva dall’attaccarsi al pensiero degli altri… persone che nn si rendono conto che i “ti vuole bene” sono fuori luogo e che “ti punzecchia perché gli piaci”. E’ da stupidi lo so. Ma l’inconscio si attacca a ciò che gli fa più comodo.. come le frasi di cui sopra.. dette da terze persone che nn conoscono fatti e sentimenti degli interessati. Quanto vorrei fare di testa mia e sparire..

        Liked by 1 persona

        • Credo che gli unici a conoscere la verità possiamo essere solo noi. Noi sentiamo se siamo ricambiati ma alcune volte non vogliamo accettare il fatto che sappiamo già la risposta. Nei gesti dell’altro possiamo trovare solo quello che in quel momento vogliamo vedere e l’attaccarci al giudizio altrui alimenta questa speranza ma a lungo andare può solo farci stare peggio. Io quando sono confusa cerco l’isolamento soprattutto dalle parole per cercare di guardare le cose in maniera più distaccata possibile. È che io poi in teoria sono molto brava, è la pratica che mi frega 😀

          Mi piace

          • è che le circostanze mi avevano portato a pensare che a quella persona importasse un po… nn parlo di livello sentimentale, ma che gli importasse, che si affezionasse un pochino, che si fidasse. Ma poi la corsa di è fermata e sn ritornata ad essere inutile. Non ha più bisogno di me.

            Mi piace

            • Non conosco i fatti e soprattutto bisognerebbe sapere anche le sue motivazioni ma se posso permettermi, visto che stiamo approfondendo, credo, che tu sbagli a sentirti inutile. Primo perché nessuno lo è, secondo perchè tu ti sei avvicinata in buona fede ed è stato lui ad aver, a questo punto, approfittato della situazione e della tua disponibilità. Esistono le persone fredde, impermeabili ai sentimenti e se tu avessi fatto o non fatto qualcosa, non sarebbe cambiato niente, perché in fondo non dipendeva da te ma dalla sua propensione a lasciarsi coinvolgere. Io prenderei le distanze anche se mi costerebbe tantissimo, col pensiero che forse non mi sono persa niente… Alcune volte si investono i sentimenti perché si è limpidi, generosi e sinceri. Se lui ci tiene e si accorge del danno causato (magari anche involontariamente ) cercherà di rimediare, se no al mondo ci sarà qualcuno che veramente ti apprezzerà e avrà bisogno di te non perché gli servi ma perché senza te non saprà più stare. Un forte abbraccio e un in bocca al lupo. 🙂

              Mi piace

  2. Quando c’è un ‘no’ categoreico, è nutle girarci intorno. E’ un NO e basta. Si chiude una porta e sen apre un’altra.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: