Soliloquio in compagnia

Una delle cose che succede quando scrivi sulla tua vita è che educhi te stesso. Andy Warhol

Da fuori una finestra accesa

Inforchetto la mia cena mentre c’è una luce

accesa nella tua sala da pranzo

che sa di tovaglia stesa sul tavolo con parsimonia

come quella sera

con quattro bicchieri sopra, una caraffa, due bottiglie di birra

quando hai scostato la sedia

e i tuoi occhi non so se mi hanno guardata

mentre mi vedevano seduta di fronte a scrutarti la barba

che scopriva finalmente il profilo della guancia

fino alle tempie.

Ti ho trovato fragile per un attimo

nonostante le braccia spingessero fuori

il blu delle vene.

Non so se la tenerezza per quello spazio

definito e sicuro del tuo corpo

pensieroso

dentro una luce accesa ad una finestra di distanza

possa già chiamarsi in qualche modo.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

16 pensieri su “Da fuori una finestra accesa

  1. sbirci il vicino???

    Liked by 1 persona

  2. Chissà se lui ha visto lo stesso spazio ad una finestra di distanza. 😊

    Liked by 2 people

  3. ricordi e presente che si mescolano. Sensazioni ed emozioni che si accendono

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: